Testi diversi

Si è detto spesso dello “sguardo sociologico” e di come Simmel intendesse con questa espressione la capacità di scorgere il filo rosso della sociologia in tutto ciò che ci circonda, dalle più sublimi altezze dell’arte all’oggetto anodino da pochi centesimi… Proprio per questo, in una ricerca estenuante di mezzi e modi alternativi di costruire le prospettive personali dei lettori di questo sito, ho pensato di proporre testi non accademici, letture e ascolti e poi chissà cos’altro – Sociologica è sempre aperta a suggestioni e proposte – per stimolare questo esercizio e aiutare un’alfabetizzazione estetica che mi sembra anch’essa sempre più stentata.

Musica

Angelo Branduardi – Ballo in fa diesis minore Parole chiave: Ciclo, Morte, Omeopatia del male.

Angelo BranduardiFou de love Parole chiave: Contaminazione, Emozione, Passione

Angelo Branduardi Si può fare Parole chiave: Contraddittoriale, Cultura attiva, Et/Et.

Tracy ChapmanMountains O’ Things Parole chiave: Consumismo, Economicismo, Identità.

Billy JoelJames Parole chiave: Aspettative, Soggettività, Struttura.

Billy JoelMovin’ Out Parole chiave: Mobilità, Status Symbol, Stratificazione sociale.

Billy JoelScenes From An Italian Restaurant Parole chiave: Conformismo, Modello di successo, Vita quotidiana

Billy JoelThe Stranger Parole chiave: Relazioni primarie, Ruolo, Uomo contraddittoriale.

Peter GabrielDon’t Give Up Parole chiave: Aspettative, Fallimento, Lavoro,  Relazioni primarie.

Pink FloydComfortably Numb Parole chiave: Diventare adulto, Meraviglia, Socializzazione.

RushFreewill Parole chiave: Libero arbitrio, Religione, Retorica moderna.

RushVital Signs Parole chiave: Contraddittoriale, Incertezza, Norma, Struttura.

StingEnglishman In New York Parole chiave: Definizione, Intercultura, Stereotipo.

U2Lemon Parole chiave: Contraddittoriale, Immaginazione, Incertezza.

Eddie VedderSociety Parole chiave: Ambiente, Avidità, Consumismo, Socializzazione.


 

Letture varie

Qui mettere le parole chiave è un filo più complesso… Un buon libro parla a ciascuno a sua misura e ci si può trovare uno o più universi :) I suggerimenti vadano perciò presi con più di un grano salis.

M. A. Bulgakov – Il Maestro e Margherita [1966], Einaudi 2014. Temi: Burocrazia, Identità, Immaginazione, Realtà/Trascendente.

H. HesseIl lupo della steppa [1927], Mondadori 1996. Temi: Follia, Identità, Soggettività.

S. KingLa metà oscura [1989], Sperling & Kupfer 1995. Temi: Contraddittoriale, Doppio, Soggettività.

J. R. R. TolkienIl Signore degli Anelli [1954], Bompiani 2003. Temi: inutile, da leggere e basta 😀